Curatorship Education

Arianna Arcara, membro del collettivo Cesura, è l’artista vincitrice dell’avviso pubblico “Strategia Fotografia 2020” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Il progetto si svolgerà nel contesto della Pinacoteca G.A. Levis di Chiomonte, la cui direzione è, dal 2020, affidata ad Arteco.
La ricerca di Arcara indaga la funzione sociale della fotografia, conducendo interessanti esperienze nello sviluppo di progetti di comunità che utilizzano la fotografia come strumento di relazione e occasione di dialogo e confronto, radicandosi nel territorio in cui sono realizzati. Durante il periodo di residenza alla Pinacoteca G.A. Levis di Chiomonte, l’artista effettuerà delle ricerche sulle opere conservate nella collezione ed esplorerà il paesaggio naturale e sociale del comune Valsusino, in particolare di adolescenti e giovani abitanti, attraverso una serie di incontri con le comunità e le realtà operanti sul territorio. 

Il progetto, che ha l’obiettivo di riflettere sulle dinamiche di valorizzazione del patrimonio inteso come strumento vivo di cittadinanza e stimolo per la creatività e il lavoro culturale, riconosce nell’arte contemporanea, in particolare nella fotografia, uno strumento valido ed efficace per mettere in luce la permanenza dell’antico nel presente, per stimolare la partecipazione della comunità attraverso pratiche condivise e creative e per attivare economie di scala sul territorio mediante il coinvolgimento di realtà locali. 

Con la presenza di Arcara, si inaugurano una serie di residenze che coinvolgeranno artisti contemporanei in un lavoro di ricerca sulla collezione legata al pittore chiomontino Giuseppe Augusto Levis, ad oggi poco conosciuto, e su un territorio, quello Valsusino, denso di storia e di tradizioni che meritano di essere valorizzate. L’opera, esito di questo periodo di residenza, entrerà a far parte della collezione, incrementando da un lato il patrimonio del museo, dall’altro il patrimonio cittadino e della comunità.

Arianna Arcara, member of the collective Cesura, is the winning artist of the public notice “Strategia Fotografia 2020” promoted by Direzione Generale Creatività Contemporanea of the Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. The project will take place in the context of the Pinacoteca G.A. Levis in Chiomonte (TO), whose direction has been assigned to Arteco since 2020.
Arcara’s research investigates the social function of photography, conducting interesting experiences in the development of community projects that use photography as a relationship tool and an opportunity for dialogue and comparison, establishing roots in the territory in which they are made. During the residency at the Pinacoteca G.A. Levis in Chiomonte, the artist will carry out a research on the works of art preserved in the collection and will explore the natural and social landscape of the village, in particular with a focus on adolescents and young inhabitants, through a series of meetings with communities and associations operating in the area.

The project, which aims to reflect on the dynamics of enhancement of heritage understood as a living instrument of citizenship and a stimulus for creativity and cultural work, recognizes in contemporary art, in particular in photography, a valid and effective tool for highlighting the permanence of the ancient in the present, to stimulate the participation of the community through creative and shared practices and to activate economies of scale on the territory through the involvement of local entities.

This is the first of a series of residences that involve contemporary artists in a work of research on the collection linked to the painter from Chiomonte Giuseppe Augusto Levis, little known today, and on a territory, that of Valsusa, full of history and traditions that deserve to be enhanced. The artist’s production, resulting from this residency, will become part of the collection, increasing the heritage of the museum on the one hand, and the city’s and community’s heritage on the other.