Curatorship Education

In un momento storico in cui lo sviluppo massivo della circolazione e diffusione delle immagini e della cultura popolare si pone in linea alla sempre più diffusa mercificazione del patrimonio culturale, la giornata di studi Present Archives. Riflessioni a partire da un fondo di stampe, a cura di ARTECO (Ersilia Rossini e Beatrice Zanelli) e Vincenzo Estremo ha voluto riportare l’attenzione su un’eredità quanto mai attuale. Si sono affrontate tematiche legate alle collezioni, dalla raccolta e riordino alla valorizzazione e digitalizzazione, per passare alla continua trasformazione della ricezione dello stesso patrimonio e alle pratiche contemporanee di attualizzazione di narrazioni e significati.

La giornata nasce nell’ambito del progetto triennale present_continuous, legato alla valorizzazione dei beni culturali attraverso la ricerca e la produzione artistica contemporanea. Tale connessione è ritenuta strategica quale strumento utile a mettere in luce la permanenza dell’antico nel presente da intendersi non come deposito passivo della memoria storica, ma come strumento vivo di cittadinanza.

Dopo la presentazione di ARTECO e il saluto delle autorità, si sono susseguiti numerosi interventi: Chiara Gauna (Università degli Studi di Torino), Erkki Huthamo (University of California, Los Angeles), Francesca Guglielmini (The British Museum, Londra), Federica Panero (PhD Storia del Patrimonio storico-artistico), Giuseppina Mussari (Biblioteca Reale, Torino), Martina Furno, Orso Maria Piavento, Ersilia Rossini, Beatrice Zanelli (ARTECO), Alessandra Messali, Ryts Monet [Enrico De Napoli], Cristina Baldacci (Università Cà Foscari, Venezia – ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry), Marco Scotini (NABA, Milano), Vincenzo Estremo (NABA, Milano).

Gli esiti della giornata sono confluiti, insieme ai risultati del triennio di lavoro 2017-2019 legato al progetto present_continuous, nella pubblicazione PRESENT ARCHIVES. Riflessioni a partire da un fondo di stampe, a cura di ARTECO (Beatrice Zanelli e Ersilia Rossini) per A+Mbookstore e VIAINDUSTRIAE publishing, dedicata alla valorizzazione di un fondo di incisioni conservato presso la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Un nucleo di eccellenza, ordinato in album negli anni Sessanta dell’Ottocento dall’eclettico collezionista e conoscitore piemontese Giovanni Volpato.

Il progetto si è articolato in una campagna di schedatura, una giornata di studi destinata a rinnovare la percezione contemporanea dell’archivio, e una call internazionale conclusa con la selezione di due artisti – Alessandra Messali e Ryts Monet (Enrico De Napoli), ai quali è stato chiesto, a partire dal fondo di stampe, di tradurre in produzione artistica contemporanea nuovi immaginari, cercando di dare voce a urgenze sociali e culturali del nostro tempo.

La pubblicazione è suddivisa in tre sezioni, essay, archive e present, che portano consapevolmente il lettore a percorrere le varie fasi del progetto. La sezione essay restituisce la panoramica di riflessioni emerse durante la giornata di studi svoltasi a CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia. La sezione archive testimonia la prima parte del lavoro di catalogazione sugli album del fondo “Volpato” conservati presso la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Infine, la sezione present espone la ricerca e il lavoro dei due artisti chiamati a partecipare alla residenza present_continuous.

PRESENT ARCHIVES. Riflessioni a partire da un fondo di stampe, a cura di ARTECO (Beatrice Zanelli ed Ersilia Rossini)

Essay. Testi di Chiara Gauna, Federica Panero, Giuseppina Mussari, Beatrice Zanelli, Cristina Baldacci, Vincenzo Estremo, Marco Scotini

Archive. Testi di Francesca Guglielmini, Ersilia Rossini, Orso Maria Piavento, Martina Furno, Beatrice Zanelli

Present. Testi di Marianna Orlotti & Elisa Troiano, Alessandra Messali, Davide Dal Sasso, Ryts Monet, Giulia Trojano, Beatrice Zanelli

Pubblicato da A+Mbookstore e VIAINDUSTRIAE publishing, Milano 2019