Curatorship Education

A settembre 2022, in collaborazione con CRIPTA747, ha avuto inizio la research-based residency di Helena Hladilova invitata nell’ambito della serie di residenze d’artista a cura della Pinacoteca G.A. Levis di Chiomonte. Il progetto è risultato vincitore dell’avviso pubblico “PAC 2021” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. L’obiettivo è ospitare fotografi e artisti contemporanei, coinvolgendoli nella rilettura delle opere del paesaggista Giuseppe Augusto Levis – attivo durante i primi vent’anni del Novecento – e alimentando un confronto permanente con la Val di Susa: la sua natura, le sue tradizioni e le sue comunità, al fine di incrementare le collezioni civiche con un nucleo di opere contemporanee.  

L’artista intende partire dal mondo della manifattura dei tessuti e all’utilizzo dei derivati della domesticazione della pecora, sino ad arrivare alle tradizioni folkloristiche che permeano su tutto il territorio italiano, fatte non solo di usi e costumi propri degli oggetti d’artigianato, ma di narrazioni immateriali che tramandano leggende e mitologie. L’opera prodotta da Hladilova, dedicata al contesto valsusino, sarà presentata in una mostra personale nella primavera 2023 e andrà a inaugurare la collaborazione con CRIPTA747 in qualità di comitato scientifico impegnato nella selezione e nell’acquisizione di opere che andranno ad ampliare le collezioni civiche della Pinacoteca G.A. Levis

Il progetto espositivo di Helena Hladilova entrerà così in dialogo con le opere della Pinacoteca G.A. Levis che ha riaperto al pubblico nel maggio 2021, con una veste totalmente rinnovata, con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “Luoghi della Cultura”. Ospitata nelle splendide sale del cinquecentesco palazzo già Paleologo di Chiomonte, la Pinacoteca G.A. Levis accoglie un prezioso nucleo di opere, realizzate dall’artista chiomontino durante i primi vent’anni del Novecento, accanto alla neonata Collezione Etnografica.

Completerà la proposta espositiva un calendario di attività educative per tutti i pubblici in modo da offrire ai visitatori la più ricca esperienza di visita possibile. In piena sicurezza, saranno coinvolte scuole del territorio in collaborazione con associazioni locali e organizzati un programma di percorsi guidati tematici e attività dedicate alle famiglie.